Post in evidenza (clicca sull'immagine e firma la petizione)

Ci metti la firma? Idee e proposte per un accesso più equo alle elezioni

venerdì 10 luglio 2015

Conservatori e riformisti, per Fitto un leone in un simbolo blu?

In un primo tempo, la data centrale doveva essere ieri: il 9 luglio era prevista la prima presentazione alla stampa del nome ufficiale e del simbolo dei progetto dei Conservatori e riformisti di Raffaele Fitto, nell'attesa di ufficializzare la sede e le prime attività del partito. Da ieri però si è precisato che "l'ora X" dovrebbe scattare il 16 luglio, dalle 15.30, con una conferenza presso l'aula dei gruppi alla Camera: e se si rincorrono da un po' le voci sulla sede prestigiosa che sarebbe stata trovata (all'angolo fra piazza del Gesù e corso Vittorio Emanuele, si dice), oggi Affaritaliani.it ha sparato la prima indiscrezione sul simbolo.
Il logo del gruppo Conservatori
e riformisti europei
al Parlamento europeo
Per la testata diretta da Angelo Maria Perrino, infatti, "il simbolo della formazione di Fitto si ispirerà a quello del gruppo dei Conservatori e Riformisti in Europa: nel logo ci sarà il leone (storico emblema dei Tories) e il colore sarà blu, proprio come quello del partito di David Cameron". A corredo della notizia, in effetti, l'articolo mostra proprio il contrassegno - uno dei pochi di forma rotonda, peraltro - adottato dal gruppo European Conservatives and Reformists al Parlamento Europeo, con il leone accovacciato a sinistra inserito in una corona blu su fondo bianco, con la sigla ECR altrettanto bianca. 
Non potrà ovviamente essere esattamente questo il simbolo che Fitto adotterà per la sua creatura politica: probabilmente, ad esempio, il nome apparirà per intero e ci sarà da vedere come sarà reso il leone. In ogni caso, se in Italia il leone è stato legato soprattutto ai movimenti venetisti (con libro e, a volte, lo spadino) e a certi monarchici, ora avrà un respiro più internazionale: una settimanella scarsa e lo si scoprirà.

Nessun commento:

Posta un commento