Post in evidenza (clicca sull'immagine e firma la petizione)

Ci metti la firma? Idee e proposte per un accesso più equo alle elezioni

giovedì 4 febbraio 2016

Gli ingranaggi di Attiva Salerno

Per il "dopo De Luca", Salerno si sta attrezzando. La coalizione di centrosinistra è sempre più definita, quella di centrodestra sembra un po' più indietro (in base alle notizie che circolano sui quotidiani, manca ancora una chiara indicazione del candidato a sindaco), ma ovviamente c'è vita anche al di là degli schieramenti maggiori.
Si può comunque ricondurre all'area del centrodestra Roberto Celano, consigliere comunale uscente, tra i più attivi nell'opposizione a Vincenzo De Luca prima e al suo vice reggente Vincenzo Napoli. Proprio Celano è stato indicato come candidato sindaco da Attiva Salerno, associazione sorta lo scorso anno e qualificatasi - anche sulla propria pagina Facebook - "movimento civico, politico e culturale, costituito da donne e uomini, che ha lo scopo di coinvolgere le persone attive", o anche come "una casa aperta a tutti coloro vorranno impegnarsi e dare un contributo (idee, progetti, suggerimenti) per migliorare la nostra città, confrontarsi sui problemi e i disservizi, e renderla più vivibile e più attrattiva" (così si era presentata in occasione della prima conferenza stampa, lo scorso ottobre). 
La lista, che in ogni caso sarebbe sponsorizzata anche dall'ex presidente della regione Campania Stefano Caldoro, ha scelto un nome a doppia lettura. "Attiva" rimanda ovviamente alla cittadinanza attiva e all'attività, ma contiene in sé anche il concetto dell'attivazione, per cui i cittadini stessi sono chiamati ad "attivare" la città con il loro impegno. Per rappresentare graficamente l'intero concetto, sono stati scelti quattro ruote dentate (di colore diverso): in questo modo si trasmette tanto l'idea del movimento, dell'attività, quanto quello della necessità dell'impegno comune perché ciò si crei (attraverso la pluralità degli elementi che costituiscono l'ingranaggio, di colore diverso per indicare le specificità di ognuno). 
E' ancora presto, in ogni caso, per capire se i voti del centrodestra andranno a questa lista o a formazioni più politiche, espressione dei partiti della coalizione "ufficiale": nell'attesa che si fissi la data delle elezioni, c'è ancora tempo perché si decidano simboli e candidature.  

Nessun commento:

Posta un commento